Chiesa di San Domenico - Cosenza

fonte: www.panoramio.com
La Chiesa, parte di un complesso monastico, fu eretta per volere della famiglia Sanseverino di Bisignano verso la metà del Quattrocento. La sua struttura fu in parte modificata nel corso del Settecento, mentre in facciata sono presenti ancora elementi della costruzione originale, come il rosone e l\'arco che incorniciano il portale d\'ingresso, in stile gotico. All\'interno la Chiesa presenta decorazioni ascrivibili quasi completamente al tardo barocco, come gli stucchi, la volta a botte e la cupola. Il coro invece è una sopravvivenza del periodo medievale. Le opere d\'arte presenti sono prevalentemente settecentesche, come le Sante dipinte da Granata, e l\'altare maggiore marmoreo. Accanto a quest\'ultimo si trovano le aperture per passare alla sacrestia, che contiene un coro ligneo seicentesco, opera di artigiani locali. Delle due cappelle rinascimentali che sono collocate accanto al portale, va menzionata quella di destra, anche detta Cappella del Rosario, dove si trova una copertura lignea dipinta. Accanto ad essa è visibile l\'altare cinquecentesco della Madonna della Febbre, probabilmente opera di Giovanni da Nola. Nelle cappelle prossime al transetto si trovano altre opere cinquecentesche, come una rappresentazione di Santa Liberata e dell\'Eterno Padre. Va segnalato anche l\'organo settecentesco in legno decorato che è collocato sulla cantoria.
La costa e l'arcipelago Toscano
La Valle dei Templi
Trapani, Egadi e un borgo mitologico
fonte: www.panoramio.com
fonte: www.panoramio.com
fonte: www.panoramio.com
fonte: www.panoramio.com
fonte: www.panoramio.com